Local SEO

google local seoGuardate l’immagine a fianco. È la schermata di un utente che cerca un idraulico a Milano. Nella mappa di Google sono ben visibili tre risultati su tutti. Il display dello smartphone e del tablet è addirittura più compatto. Morale della favola: chi si posiziona nella mappa di Google e appena sotto di essa, raggiunge una visibilità sul motore di ricerca assolutamente rilevante, che si trasforma in richieste di contatti, appuntamenti, opportunità di business.

Cosa è il local SEO

Questo è il local SEO. Ovvero l’ottimizzazione per i risultati geolocalizzati, cioè per tutte quelle keywords (parole chiave) che hanno una rilevanza geografica, perché cerchiamo una cosa particolare in una determinata località. Per quanto difficile possa sembrare, la stragrande maggioranza delle ricerche che ogni giorno effettuiamo su Google riguardano risultati locali. Lo stesso motore di ricerca è geolocalizzato. Per cui, se io cerco una pizzeria mentre passeggio per le strade di Roma, non avrò necessità di scrivere “pizzeria Roma” per trovare quello che cerco. Basterà scrivere pizzeria e nei risultati mi verrà mostrata una mappa con le pizzerie più vicine al punto in cui mi trovo.

Posizionamento nella mappa di Google

La localizzazione è indispensabile per tutti i siti turistici, per le attività nel settore della ricettività, nella ristorazione, per i professionisti nelle città da medie a grandi, per chiunque abbia necessità di portare traffico al proprio sito o alla propria pagina Google + su tutte le ricerche possibili nella zona geografica.

Il cuore del posizionamento locale è basato sulla mappa e sulla coerenza del sito rispetto alla località di pertinenza. Nelle parole chiavi più competitive è impossibile per un sito al di fuori del raggio geografico, potersi posizionare in una determinata località.

Quali siti si posizionano meglio nella mappa di Google?

Il posizionamento nella mappa di Google non differisce molto dal posizionamento organico, eccetto per il fatto che le citazioni dell’indirizzo dell’attività sono più rilevanti e concorrono con il contenuto e i backlink ad avere una maggiore visibilità.

Sito localizzato geograficamente

Per geolocalizzare un sito occorre fornire a Google tutte le informazioni possibili dal punto di vista geografico, ottimizzando al meglio il contenuto di ciascuna pagina, eliminando errori e fornendo informazioni coerenti (ad esempio non sbagliare l’indirizzo o metterne due, od omettere di segnalare il numero fisso). I contenuti devono avere pertinenza geografica e bisogna utilizzare i microformati per fare in modo di fornire la giusta dose di informazioni sensibili.

Ottimizzato per i dispositivi mobile

Il cuore delle ricerche localistiche sono i dispositivi mobile, come smartphone e tablet, per cui è indispensabile che il sito sia ottimizzato per essi, sia leggibile e adattato (responsive).

L’indirizzo dev’essere conosciuto in rete

posizionamento google mapsGrazie al sistema delle citazioni è possibile rendere rilevante il proprio sito a livello locale, facendo conoscere la posizione geografica dell’attività in altri siti, attraverso il sistema delle citazioni. La base delle citazioni sono le pagine aziendali su Google (MyBusiness) e su Facebook (attraverso le pagine aziendali), ma Google raccoglie informazioni geografiche da portali tematici a valenza geografica, da siti pertinenti sulla località. Un buon consulente seo esperto nel local dev’essere in grado di ottimizzare al meglio il sito e aggiungere citazioni, con la raccomandazione di non violare le norme sul posizionamento. Le directory localizzate di buona qualità, ad esempio, sono una risorsa importante.

Posizionarsi nella mappa di Google dà un vantaggio inestimabile ai siti presenti nel local box (i tre in evidenza): numero di telefono, indirizzo, sito web sono immediatamente visibili per l’utente. Nel caso di una ricerca effettuata da smartphone, il numero di telefono è cliccabile e consente di effettuare rapidamente una chiamata. Per un professionista o una struttura ricettiva questo fatto è di una importanza straordinaria: si possono ottenere contatti, appuntamenti, prenotazioni praticamente al volo. Non esserci è un peccato capitale.

Per chi è indicato il posizionamento nella mappa di Google

Siti di aziende turistiche – i proprietari di siti di hotel, bed and breakfast, campeggi, agriturismo, pensioni, affittacamere devono cercare di comparire nella mappa di Google, quando si cercano parole chiavi come “tipologia di impresa + località” o “tipologia + località + qualità”. Ad esempio, per un Hotel 3 stelle a Perugia, bisogna cercare di comparire nella prima pagina e nel local box per parole chiavi come “hotel tre stelle Perugia” o “hotel 3 stelle a Perugia” e così via.

Siti di attività legate alla ristorazione – i ristoranti, le trattorie, le pizzerie hanno necessità di essere visibili; pensate a un turista che cerca una particolare cucina, un particolare piatto mentre gira nelle vie di una classica cittadina italiana. Cerca su Google attraverso il suo iPhone potendo chiamare immediatamente.

Siti di professionisti – non solo idraulici, ma anche avvocati, medici specialisti, dottori commercialisti, oculisti, artigiani, elettricisti. Basta vedere le categorie merceologiche di portali local come Pagine Gialle per farsi un’idea dell’importanza del posizionamento locale per attirare sempre nuovi clienti.

Siti di attività commerciali – negozi, rivendite, attività di vendita e servizio al consumatore (ad esempio ricambi di pezzi, vendita di prodotti artigianali, arredamento, prodotti tecnologici e così via).

Siti di imprese locali – PMI con vendita in sede e punti di distribuzione nelle località vicine; sedi locali di imprese particolarmente rilevanti che hanno un centro clienti e assistenza in loco, grande distribuzione e centri esposizione.